Medacta Energy in Perù

myenergy1.jpg myenergy2.jpg myenergy3.jpg

hrgrande.jpg

La centrale idroelettrica del villaggio di Huallin, Perù, prevede di derivare parte della portata dei torrenti “Potaca” e “Vesubio” per produrre energia elettrica (6.000KW complessivi) per la popolazione locale e per la vendita.

L’obiettivo è di ottenere energia complessiva valutabile in tra i 35 e i 40 milioni di KWH/anno (a regime).
Si prevede l'entrata in esercizio provvisoria tra la fine dell’anno e il primo trimestre dell’anno 2013. La concessione di generazione è già stata concessa dalla Direzione Regionale del Ministero dell’Energia e il progetto di studio idrologico approvato, a breve è attesa la concessione di derivazione dell’acqua.
La progettazione definitiva ed esecutiva, così come le specifiche tecniche delle varie componenti dell’impianto, viene eseguita in Europa da un team di ingegneri che garantirà anche la supervisione in sito, nelle fasi critiche del progetto.
Il progetto viene finanziato da donazioni di benefattori privati, dal contributo di alcune imprese, anche attraverso la messa a disposizione di mano d’opera o componenti di impianto. Allo stato ci si è focalizzati sulle risorse necessarie per la prima fase.